unnamedSenza tanti giri di parole, diciamo subito che non lavarsi i denti per un periodo di tempo più o meno lungo è una cosa pericolosa da fare per la salute della bocca. I danni non tarderebbero a palesarsi e non bisogna dimenticare le conseguenze di carattere sociale che questo comporterebbe. Ma approfondiamo cosa accadrebbe nel caso in cui non si lavassero i denti per un mese.
Molto prima del fatidico mese si potranno notare i risultati di tale negligenza poiché i batteri che si annidano nella bocca si trasformano velocemente in placca e la placca, a sua volta, si indurisce e diventa tartaro. In meno di quattro settimane ci si ritroverebbe con i denti ingialliti o addirittura neri in alcuni punti, tartaro dappertutto, carie, ma anche dolore ovvero il classico mal di denti. Infatti, potrebbero sopraggiungere infiammazioni gengivali già dopo alcuni giorni in cui non ci si lava i denti e continuando il rischio di causare danni irreparabili come quello del fare ammalare qualche dente diventerebbe sempre più concreto. Ricordiamoci quindi quanto è importante lavarsi i denti.

L’alitosi
L’aspetto sociale di una scelta tale poi non è assolutamente da sottostimare. Diventerebbe praticamente impossibile avere una conversazione, rapportarsi con chiunque, al lavoro o nella privata. L’alito diventerà pesantissimo e il cattivo odore sarà percepito da chiunque ci starà intorno. Rendendo impossibile condurre una vita normale.
Quello che spesso non si sa è che chi non si lava i denti ha maggiori possibilità di sviluppare patologie legate al cuore e addirittura all’ictus come spiegato nel nostro recente articolo pubblicato. In sintesi, ciò accade perché le infiammazioni gengivali conducono più facilmente a problemi alle arterie. Di conseguenza, una buona igiene orale può servire anche a proteggerci dalle patologie cardiache ed ecco un altro fondamentale motivo in più per tenere una corretta igiene orale senza incorrere in inutili pigrizie.

È giusto condividere...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin